17 agosto 2012

Lago di Fogliano


Le bonifiche di epoca fascista che hanno portato l'Agro Pontino ad essere come lo conosciamo oggi hanno permesso la formazione di diverse lagune salmastre. La più grande, il lago di Fogliano, si trova a ridosso della spiaggia libera di Foce Verde, in provincia di Latina. Un posto tranquillo e non troppo affollato dove l'ecosistema a dune è ancora ben conservato. Gli ambienti dunali anche se meno biodiversificati rispetto ad ambienti più permissivi, sono fondamentali per l'azione di contrasto che svolgono nei confronti dell'erosione dei litorali. Personalmente li trovo estremamente affascinanti e trovare delle dune ben conservate, in un luogo di villeggiatura poi, è un gioia per gli occhi.

Promontorio del Circeo sullo sfondo.










Attraversata la strada litoranea, ad un centinaio di metri di distanza dalla spiaggia, ecco il lago salmastro di Fogliano.










Carcinus aestuarii (?)


Cerastoderma galucum


Aphanius fasciatus

Macroalga marina mop naturale di A. fasciatus?


Isopodi (Cymothoidae) parassiti presenti su alcuni pesci pescati.
Anilocra sp.?




10 commenti:

  1. Fabio, lo so che tu sei allegico ai gamberetti, ma Atyaephyra, Palaemon o Crangon, niente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seee...forse c'erano pure ma chi li ha visti :-) quando ci torno faccio un servizio fotografico solo a loro. La prossima uscita e' alla marcigliana a pescare spinarelli e ghiozzetti, la di crostacei trovo qualcosa? cosi mi preparo psicologicamente :-)

      Elimina
    2. Non mi ci sono mai fermato. Probabilmente ci trovi solo granchi. Al massimo P. antennarius.

      Elimina
  2. Dimenticavo..., puoi dirci qualcosa sulla sex ratio degli aphanius visto che sei andato forte di guadino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi tutti maschi. A spanne direi un 90%.

      Elimina
  3. hai dimenticato anche i Syngnathus ve ne sono in abbondanza... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero. Purtroppo le foto con i pesci ago le ho fatte in fretta e furia che sono andati subito in sofferenza nel secchio. Molto belli anche loro comunque.

      Elimina
  4. I bivalvi sono Cerastoderma glaucum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio anche qui. Gentilissimo!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...